Qualche cenno sull'argomento:

Domenica 14 luglio ore 18.30

 presso il Castello del Roccolo
CHRISTIAN GRECO
ANTONIO CORTESI, violoncello
con GIANNI ARMAND-PILON
Alla ricerca di Tutankhamun
Dialogo tra storia, ricerca e musica

in collaborazione con Franco Cosimo Panini Editore

Quando nel novembre del 1922 Howard Carter entra nella tomba del faraone Tutankhamun, la soglia che varca non è solo fisica. Grazie a quella scoperta, che annulla la distanza temporale tra l’antico Egitto e l’epoca delle missioni archeologiche, il nome di Tutankhamun torna infatti a essere pronunciato dopo tremila anni. Avverando, nei fatti, le credenze religiose sulla base dei quali fu concepita, la tomba di Tutankhamun ha garantito al faraone una seconda vita, come simbolo dell’intera civiltà egizia. Un incontro sui generis, capace di unire sapere specialistico e divulgazione scientifica con la musica avvolgente del violoncellista Antonio Cortesi,in una narrazione multidisciplinare e contemporanea di una delle scoperte più straordinarie e rivoluzionarie del mondo. A guidare la narrazione Gianni Armand-Pilon, giornalista e vicedirettore de La Stampa.

In caso di maltempo presso il Teatro Civico (Vicolo del Teatro 1, Busca)

BIGLIETTI
Intero: € 18 / Ridotto under 25: € 12
Gratuito: 0 – 12 anni, diversamente abili con accompagnatori.

ACQUISTA ORA

Biglietti disponibili su ticket.it (chiusura prevendita venerdì 12 luglio, ore 23:59) oppure il giorno dello spettacolo presso la biglietteria del Castello del Roccolo, dalle ore 17.30, salvo esaurimento posti.

INFORMAZIONI COMPLETE AL LINK CLICCA QUI

PER QUALSIASI INFORMAZIONE CONTATTARE FONDAZIONE ARTEA www.fondazioneartea.org